Le 10 regole per indicizzare un blog in wordpress sui motori di ricerca

seoPer migliorare l’indicizzazione del proprio blog WordPress nei motori di ricerca, ci sono alcune operazioni fondamentali da fare. WordPress come sistema ha già di default una buona predisposizione all’ottimizzazione in confronto ad altri CMS, però, se seguite queste semplici regole vedrete un grosso miglioramento.
1) Utilizza i Permalink SEO-Friendly
La struttura dei Permalink è molto importante. Ad oggi ci sono ancora molti dibattiti a riguardo: c’è chi dice sia meglio inserire www.tuosito.com/xxxx/xx/xx/titolo-articolo, altri invece www.tuosito.com/titolo-articolo. Sicuramente entrambi i metodi sono migliori in confronto alla struttura di default. Io personalmente utilizzo la struttura personalizzata www.tuosito.com/xxxx/xx/xx/titolo-articolo inserendo le principali parole chiave che intendo indicizzare. Ovvio mai eccedere: non consiglio di inserire più di due Keywords.
2) Usare titoli ottimizzati
E’ molto importante il titolo di un post su wordpress! E’ una delle prime cose che google indicizza. Dunque vi consiglio di ragionare sempre sul titolo che volete inserire: le informazioni devono essere specifiche con all’interno keyword importanti. I titoli però non devono eccedere in lunghezza altrimenti si rischia la penalizzazione di google.
3) Inserire ALT e TITLE nelle immagini
So che può risultare un’operazione un po’ noiosa ma è importante inserire in tutte le immagini gli Alt ed i Title perchè wordpress indicizza molto bene le immagini su google. Potete in questo modo catturare molti più utenti che possono trovare il vostro blog attraverso google images.
4) Utilizzare il plugin All in One Seo Pack
All in One Seo Pack permette di aggiungere ad ogni post informazioni cruciali per i motori di ricerca, ed aumentare di conseguenza indicizzazione e backlinks. Per sapere come configurarlo cliccate QUI
5) Evidenziare spesso le keyword
Evidenziare spesso le keyword negli articoli usando il grassetto è un’altra operazione importante perchè google pone particolare attenzione alle parole evidenziate in grassetto ed anche in corsivo. Ci sarà molto utile anche per la contestualizzazione degli annunci Adsense.
6) Visualizzare gli articoli correlati ed i più letti
Questo è un buon sistema per invogliare i lettori del tuo blog ad approfondire i temi trattati nei tuoi articoli e gli spider dei motori di ricerca a indicizzare meglio il contenuto del sito. Ci sono diversi plugin per inserire un elenco dei post correlati e dei più letti in un blog WordPress.
7) Eliminare lo spam dai commenti
I commenti ai vostri post sono un ottimo mezzo per aumentare il valore degli articoli ma purtroppo sono anche presi di mira dagli spammer per bombardare i blog con link a siti che pubblicizzano viagra ed altri prodotti. Un ottimo mezzo per eliminare in modo automatico lo spam è Akismet
8 ) Fare scambi di link con altri blog
Fare scambi di link con blog di qualità e con Page Rank maggiore al vostro è un metodo per aumentare le visite sul vostro sito e per salire anche voi di Page Rank. Occhio però: pochi ma buoni! Con questa frase intendo dire che è molto importante selezionare dei blog che trattino i vostri stessi argomenti. Un altro consiglio che vi posso dare è quello di fare scambi di link in modo periodico e costante senza mai eccedere altrimenti si rischiano penalizzazioni di google.
9) Usare il plugin Google XML Sitemaps
Il Plugin è installato di default su WordPress, è sufficiente attivarlo e configurarlo. Il suo compito è quello di segnalare automaticamente a Google che il tuo sito è stato aggiornato e che può passare ad indicizzare il tuo nuovo post.
10) Inviare la Sitemap a Google
Il passo successivo alla creazione della vostra sitemap con il plugin Google XML Sitemaps è quello di inviarla a google tramite gli Strumenti per i Webmaster. Una volta effettuate queste ultime due operazioni, il plugin in automatico aggiornerà la vostra sitemap ogni volta che aggiungeremo un post e google in tempo reale riceverà le nuove informazioni da indicizzare.

Buon lavoro e aggiornatemi sui risultati ottenuti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.